Stime / Grading

 

La “Scala di Valori” utilizzata in sede di Valutazione del Grado di Conservazione è quella comunemente riconosciuta in Italia, da noi applicata in modo molto rigido ed attento. Alcune nostre stime su un certo tipo di esemplari possono esser considerate di primo acchito troppo penalizzanti ma, in realtà, sono quelle più giuste ed obiettive dopo nostra attenta analisi. Infatti, prediligiamo attribuire l'esatto Grado di Conservazione per ogni verso della moneta, qualora uno dei due si discostasse in modo sensibile o sostanziale dall'altro.

Scale di Classificazione Comparate:

Di Seguito Vi Rappresentiamo brevemente i vari Gradi di Conservazione e nostre note di valutazione in merito:

FDC: L'esemplare in “Fior Di Conio” presenta rilievi perfettamente integri, nitidi e ben definiti senza nessuna traccia di usura, neppur minima. I rilievi sono “perfetti” e la moneta è “intonsa”. Visibile sui campi di ambo i versi, in modo omogeneo ed uniforme, il Lustro di Conio. In questa conservazione la freschezza di conio è preservata e facilmente percepibile. Non vi sono colpi e/o segnetti deturpanti anche se, tuttavia, il tondello potrebbe mostrare scarsi e marginali micro-segnetti “da contatto” con altre monete, generati dal metodo di raccolta della Zecca nelle quali si provvedeva a raggruppare i vari esemplari dentro contenitori metallici e/o sacchi di juta.

SPL: Si indica in conservazione “Splendida” un esemplare come quello sopra descritto che presenta però minimi ed impercettibili segni di usura, praticamente irrilevanti e non compromettenti i disegni e/o i rilievi; o mostra debolezze “di conio” nei rilievi più esposti che, seppur non pregiudizievoli, incidono sulla complessità del tondello in generale (sempre senza intaccare disegni/rilievi e bordo). In questo stato può conservare ancora la freschezza di conio peccando però in tutto, o solo in parte, del lustro di zecca. La moneta ha circolato per un brevissimo lasso di tempo, per cui l'usura è praticamente impercettibile (Secondo il Montenegro il suo livello non deve superare il 10%).

BB: Nella conservazione “Bellissima” la moneta ha circolato abbastanza, i rilevi più esposti ed il bordo sono intaccati da usura, manca la freschezza di conio ed il lustro di zecca è assente. Seppur mostrando evidenti segni di consunzione, i disegni risultano comunque definiti e ben visibili. (Secondo il Montenegro il livello di usura in questo stato si attesta, e non deve superare, il 30%).

MB: L'esemplare in conservazione “Molto Bella” ha notevolmente circolato. Presenta i disegni, i rilievi più e meno esposti, ed il bordo, intaccati e compromessi dai segni di usura. Manca completamente di freschezza ed i disegni risultano accennati e poco nitidi restando comunque visibili. (Secondo il Montenegro il livello di usura per questa conservazione è del 50% c.ca). La moneta ha solo valore di intrinseco eccetto che per le Rarità.

Esistono molti casi in cui una moneta viene stimata applicando un Grado di Conservazione “Intermedio”, come nell'esempio riportato precedentemente, o utilizzando dei simboli a fianco al grado per “rafforzare” o meno lo stesso. Che sia valutando l'esemplare nel complesso, che sia valutando la conservazione di ogni singolo verso, possiamo individuare una moltitudine di “Stime Intermedie” e vari simboli ad esse affiancati. Quelle che noterete con una certa frequenza da noi, sono:

" q " (quasi) davanti al Grado, come "qFDC": che sta ad indicare un esemplare in conservazione "quasi Fior di Conio";

" + " (più, migliore di) dopo il Grado, come "SPL+": che sta ad indicare un esemplare in conservazione "migliore di Splendido";

" / " (separazione Dritto/Rovescio) tra due Gradi, come "SPL+/qFDC": che sta ad indicare un esemplare in conservazione "migliore di SPL" al Dritto e "quasi FDC" al Rovescio;

" - " (conservazione intermedia), spesso rappresentata anche dal simbolo "÷" tra due Gradi, come "SPL-FDC" (o "SPL÷FDC"): che sta ad indicare un esemplare in "conservazione intermedia tra lo SPL ed il FDC", (ossia superiore allo SPL ma inferiore al FDC);

Pertanto, una moneta da noi Periziata in "SPL-FDC/qFDC" dovrà esser interpretata come "conservazione intermedia tra lo SPL ed il FDC al Dritto & qFDC al Rovescio".